ERBORISTERIA
 Profumo di Viola
  a cura di Agata Nicosia

Le specie appartenenti al genere Viola sono molteplici e diffuse sia nelle zone marittime che montane della nostra penisola. Si tratta di piante conosciute sin dai tempi pi¨ antichi, sia per le loro caratteristiche terapeutiche che per la delicatezza del profumo dei fiori considerati, un tempo, sacri. Principi attivi analoghi (un olio essenziale contenente irone e jonone, un glucoside contenente salicilato di metile, mucillagini, tannini) e quindi analoghe funzioni terapeutiche hanno quattro varietÓ di Viola: la Viola odorata, la Viola biflora, la Viola tricolor e la Viola bertolonii. Le parti usate sono le radici, le foglie e i fiori da raccogliere in piena fioritura. Queste vengono poi essiccate all'aria aperta in una zona ombrosa. Il periodo di fioritura varia in base alla specie e all'altitudine del luogo in cui cresce. La Viola odorata fiorisce in marzo aprile ed Ŕ maggiormente diffusa nei luoghi erbosi e nei boschi del nord e del centro. La Viola tricolor Ŕ tipica delle zone incolte submontane e montane di tutta la penisola e il periodo di fioritura varia tra Maggio e Novembre. La Viola bertolonii e la Viola biflora crescono nelle zone montane delle regioni del nord fino ad altitudini che raggiungono anche i 2000 metri. Il periodo di fioritura di queste ultime due specie varia tra Giugno e Agosto. Le proprietÓ terapeutiche di queste piante sono diuretiche, sudorifere, tossifughe, espettoranti. Le essenze estratte dalle Viole vengono utilizzate per la preparazione di delicati e ricercati profumi. In alcune localitÓ italiane si coltiva intensamente la cosiddetta "Violetta di Parma", una varietÓ della Viola odorata, particolarmente richiesta dall'industria liquoristica e dolciaria per la distillazione delle essenze. In caso di irritazione delle vie respiratorie si pu˛ preparare un infuso lasciando macerare gr.2 di fiori in 100 ml di acqua bollente. Si consigliano, due o tre tazze al giorno zuccherate con miele. In caso di scottature e contusioni, si pu˛ preparare un decotto per uso esterno, facendo bollire per circa 5 minuti gr 5 di fiori in 100 ml di acqua. Quindi si filtra il composto che verrÓ applicato sulla zona interessata.